Alan Marcheselli

Alan Marcheselli


Alan Marcheselli è un fotografo Polaroider, docente e filosofo dell’istantanea, in quanto ha fatto di questo medium la sua espressione artistica.
Nel suo sito dichiara di non provare interesse per i sensori di qualità come CCD o CMOS legati alle macchine digitali, quanto invece è meravigliato dall’effetto della fotografia istantanea.

Classe 1971, nasce come Interior designer ma dai primi anni Novanta si dedica alla fotografia, con un approccio autodidattico. E’ grazie all’incontro con le opere di Maurizio Galimberti nel 2005 che sceglie di praticare la fotografia istantanea su Polaroid.


Portfolio 2018. A. Marcheselli
Portfolio 2018. A. Marcheselli


Carriera artistica

E’ però dal 2009 che prende avvio il suo percorso artistico e comincia a conoscere e frequentare il mondo istantaneo del web.
La collaborazione con l’artista-fotografa Carmen Caputo porta alla creazione del network.
Dopo avere convissuto come utente in alcuni siti fotografici italiani ed esteri, decide assieme a Carmen Palermo di fondare il network Polaroiders, ad oggi la più grande comunità di fotografi istantanei italiani.

Ha partecipato a una serie di mostre e rassegne fotografiche nel 2019 come Instant Art Paris e Instant Art Arles, Polaroid Festival Barcelona, Future Vintage Festival e Polaroiders on Tour.
A Bologna invece ISO600, La Bellezza nell’Imperfezione e alla Galleria Paoletti con la mostra Solve et Coagula nel 2020.


Vi invito a visitare il suo sito web e il suo canale Youtube dove potete trovare molti progetti, tra loro diversi ma accomunati da un senso di irrealtà, o forse sarebbe meglio dire surrealtà, di tipo poetico.

La donna e il suo corpo sono i protagonisti, ma Marcheselli non sfocia mai nella volgarità: egli infatti invita ad uno sguardo più aperto e soprattutto privo di regole.
In certi suoi scatti ciò che prevale è la fantasia.

Infatti, come spiega l’articolo di Eloisa Sturlese pubblicato su Exibart, l’artista esalta l’atmosfera di tipo “burtoniana” attraverso colori onirici, con lo scopo di creare una dimensione lontana dalla realtà quotidiana.

Il supporto istantaneo, come detto all’iniziò, è una scelta ponderata perché grazie a questo particolare mezzo fotografico, Marcheselli dà alle sue un tocco fiabesco e fantascientifico.



Alcune opere fotografiche

A. Marcheselli - Portfolio 2019
A. Marcheselli – Portfolio 2019
A. Marcheselli - Portfolio 2019
A. Marcheselli – Portfolio 2019
A. Marcheselli - Portfolio 2019- rogetto per Future Vintage Festival
A. Marcheselli – Portfolio 2019 – progetto per Future Vintage Festival
A. Marcheselli - Portfolio 2019
A. Marcheselli – Portfolio 2019
A. Marcheselli - Portfolio 2020 - progetto per Polaroid Festival Barcelona
A. Marcheselli – Portfolio 2020progetto per Polaroid Festival Barcelona
Sovraimpressione
A. Marcheselli. Sovraimpressione


FONTI:

Sito web
Profilo Instagram
Canale Youtube
Canale Vimeo
Exibart
Bunker-Club
My Instant Life (Studio fotografico a Fiorano Modenese MO)